Sergio Camplone. Tecniche di preparazione alla pandemia: 1- la quarantena

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tecniche di preparazione alla pandemia: 1- la quarantena

Mai come in questi giorni viviamo una dilatazione del tempo cosi forte.
La quarantena è difficile, ma fatti, luoghi e personaggi di questa vicenda, aiutano la riflessione.

Ho prodotto il primo capitolo di una trilogia sul CoVid_19 seguendo uno dei primi dibattiti più controversi di questa pandemia.

In che modo il corona virus si diffonde nell’aria?

All’ improvviso le banalità quotidiane sembrano richiedere una strategia militare, costringendoci a pensare a cose a cui non avevamo mai pensato.
Puoi andare fuori?
Se cammini sottovento ad un’altra persona è irrazionale trattenere il respiro?
Fino a che punto e come si sposta il virus nell’aria?
Tutto ci sembra contaminato.
I Dispositivi di Protezione Individuali, nella prima fase, divennero oggetti di lusso introvabili e così iniziarono i tutorial virali sull’autoproduzione dei DPI che, come sistemi di protezione, hanno dei precisi metodi di utilizzo e smaltimento.

L’OMS ha divulgato i suoi tutorial sull’utilizzo corretto dei DPI e sui corretti comportamenti individuali. Del resto la stessa quarantena, nella sua forma più semplice, è la creazione di un confine igienico tra due o più cose, allo scopo di proteggerle entrambe. In questa strategia spaziale di contenimento, il lavoro segue e concettualizza alcuni tutorial dell’OMS sul corretto utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale.

[Sergio Camplone]

https://www.sergiocamplone.it

Pandemic Preparation Techniques: 1- Quarantine

Now more than ever, we are experiencing such a strong time dilation. Quarantine is difficult, but facts, places and characters of this story have helped me to reflect. I produced the first chapter of the CoVid 19 trilogy following one of the most divisive debates in this pandemic: How the coronavirus travels through the air? Suddenly, daily mundanities seem to demand a military strategy, forcing us to overthink things they never used to think about at all.

Can you go outside? What if you’re walking downwind of another person?
Is it irrational to hold your breath?

Everything seems to be contaminated. Personal Protection Equipment, have become unobtainable luxury objects and so, viral tutorials on the self-production of PPE are spread on the network without considering that they have precise methods of use and disposal.

WHO has released some good instructional videos about using PPE and on correct individual behavior. Moreover, the same quarantine, in its simplest form, is the creation of a hygienic border between two or more things, in order to protect both. In this spatial containment strategy, the work follows and conceptualizes some WHO tutorials on the correct use of Personal Protective Equipment.

 
 
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

- Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Useremo queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul sito. I cookie analitici sono inviati dal sito stesso o da domini di terze parti.

- Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni ai nostri siti.

- Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito.

Chiudi