Art Stories

Emanuele Piccardo. Genova: senza contemporaneo non c’è futuro

Inaugurazione del Museo nel 1985, fotografia di Mario Parodi E’ il 1985 quando Genova si dota del museo comunale di arte contemporanea “Villa Croce” dal nome della famiglia che dona l’immobile allo scopo di realizzarci il secondo museo italiano dopo


Read more

Emanuele Piccardo. Genova: senza contemporaneo non c’è futuro

Inaugurazione del Museo nel 1985, fotografia di Mario Parodi E’ il 1985 quando Genova si dota del museo comunale di arte contemporanea “Villa Croce” dal nome della famiglia che dona l’immobile allo scopo di realizzarci il secondo museo italiano dopo


Read more

Caterina Iaquinta. “Gestualità integrale” nell’opera di Ketty La Rocca.

Dichiarazione d’artista, 1971 Da poco conclusasi presso il PAC – Padiglione Arte Contemporanea di Ferrara, questa XVII edizione della Biennale Donna di Ferrara “Ketty La Rocca 80. Gesture, Speech and Word” a cura di Francesca Gallo e Raffaella Perna, è


Read more

Caterina Iaquinta. “Gestualità integrale” nell’opera di Ketty La Rocca.

Dichiarazione d’artista, 1971 Da poco conclusasi presso il PAC – Padiglione Arte Contemporanea di Ferrara, questa XVII edizione della Biennale Donna di Ferrara “Ketty La Rocca 80. Gesture, Speech and Word” a cura di Francesca Gallo e Raffaella Perna, è


Read more

Dialogue with Simone Forti

Simone Forti, L’Attico Gallery, Rome 1968 Emanuele Piccardo: Simone Forti, you are a dancer, performer and you were born in Florence, where in the `60 there was the Radical Architecture movement. How important Anna Halprin was for your research? SF:


Read more

Dialogue with Simone Forti

Simone Forti, L’Attico Gallery, Rome 1968 Emanuele Piccardo: Simone Forti, you are a dancer, performer and you were born in Florence, where in the `60 there was the Radical Architecture movement. How important Anna Halprin was for your research? SF:


Read more

Emanuele Piccardo. L’arte della longevità

Franco Mazzucchelli, Riappropriazione, 2018 Villa Croce é ancora al centro del dibattito, con l’amministrazione Bucci che non ha nessuna idea sulla missione attuale e futura. Intanto i quattro dipendenti, compresa la direttrice Francesca Serrati, sono stati trasferiti lasciando museo e


Read more

Emanuele Piccardo. L’arte della longevità

Franco Mazzucchelli, Riappropriazione, 2018 Villa Croce é ancora al centro del dibattito, con l’amministrazione Bucci che non ha nessuna idea sulla missione attuale e futura. Intanto i quattro dipendenti, compresa la direttrice Francesca Serrati, sono stati trasferiti lasciando museo e


Read more

Emanuele Piccardo. Lucio Fontana: quando la riproduzione si fa opera

Lucio Fontana, Struttura al neon per la Triennale del 1951, Hangar Bicocca 2017 Environment in inglese significa ambiente ma in ambito artistico é considerato uno spazio tridimensionale, fisico, che accoglie una azione che a sua volta prende il nome di happening.


Read more

Emanuele Piccardo. Lucio Fontana: quando la riproduzione si fa opera

Lucio Fontana, Struttura al neon per la Triennale del 1951, Hangar Bicocca 2017 Environment in inglese significa ambiente ma in ambito artistico é considerato uno spazio tridimensionale, fisico, che accoglie una azione che a sua volta prende il nome di happening.


Read more

Laura Manione. Viridis. Declinazioni fotografiche del verde

Viridis, nella lingua latina, traduce l’aggettivo verde nel suo significato “cromatico”, mentre, in quello traslato, rimanda al vigore e alla frescura restituiti dalla natura. Declinato nei casi dativo e ablativo, virdis si trasforma in viridi, vocabolo preso in prestito per


Read more

Laura Manione. Viridis. Declinazioni fotografiche del verde

Viridis, nella lingua latina, traduce l’aggettivo verde nel suo significato “cromatico”, mentre, in quello traslato, rimanda al vigore e alla frescura restituiti dalla natura. Declinato nei casi dativo e ablativo, virdis si trasforma in viridi, vocabolo preso in prestito per


Read more

Alessandra Acocella. Volumi d’aria, Anfo (1968)

Nel corso dell’ultimo decennio in Italia sono stati diversi i contributi della critica che più o meno sistematicamente hanno riaperto indagini su pratiche sviluppate in ambito artistico caratterizzate da una natura evenemenziale, effimera, temporanea a cui spesso si associavano la


Read more

Alessandra Acocella. Volumi d’aria, Anfo (1968)

Nel corso dell’ultimo decennio in Italia sono stati diversi i contributi della critica che più o meno sistematicamente hanno riaperto indagini su pratiche sviluppate in ambito artistico caratterizzate da una natura evenemenziale, effimera, temporanea a cui spesso si associavano la


Read more

Kevin McManus. Tra “belle arti” e design. Esperienze italiane nell’università americana

Nel suo recente testo “Italiani ad Harvard” (Franco Angeli, 2015) Kevin McManus, analizza le forme del modernismo americano quando, nella prima metà degli anni Cinquanta, entra in contatto con i due artisti italiani Costantino Nivola e in seguito Mirko Basaldella.


Read more

Kevin McManus. Tra “belle arti” e design. Esperienze italiane nell’università americana

Nel suo recente testo “Italiani ad Harvard” (Franco Angeli, 2015) Kevin McManus, analizza le forme del modernismo americano quando, nella prima metà degli anni Cinquanta, entra in contatto con i due artisti italiani Costantino Nivola e in seguito Mirko Basaldella.


Read more

Emanuele Piccardo. Christo: alienazione mediatica

The Floating Piers è l’opera firmata da Christo Vladimirov Javacheff (bulgaro naturalizzato americano) e Jeanne-Claude Marie Denat (francese naturalizzata americana), scomparsa a NYC nel 2009, che era stata progettata nel 1970. Prevista inizialmente per il Rio della Plata e successivamente


Read more

Emanuele Piccardo. Christo: alienazione mediatica

The Floating Piers è l’opera firmata da Christo Vladimirov Javacheff (bulgaro naturalizzato americano) e Jeanne-Claude Marie Denat (francese naturalizzata americana), scomparsa a NYC nel 2009, che era stata progettata nel 1970. Prevista inizialmente per il Rio della Plata e successivamente


Read more

Michela Gulia. Il Pompidou e le Modernités Plurielles.

A quasi quarant’anni dalla sua inaugurazione (31 gennaio 1977), il Centre George Pompidou ha avviato una politica di riallestimento delle collezioni del museo integrando una lettura trasversale e decentralizzata del concetto di modernità che, anticipata da una serie di mostre


Read more

Michela Gulia. Il Pompidou e le Modernités Plurielles.

A quasi quarant’anni dalla sua inaugurazione (31 gennaio 1977), il Centre George Pompidou ha avviato una politica di riallestimento delle collezioni del museo integrando una lettura trasversale e decentralizzata del concetto di modernità che, anticipata da una serie di mostre


Read more

Emanuele Piccardo. Gli attaccabrighe della Land Art

Michael Heizer Troublemakers in italiano significa attaccabrighe, filibustiere, creatore di guai, in una sola parola “testa di cazzo”. Parto dal titolo perché fin dall’inizio il documentario di James Crump, presentato alla Fondazione Prada, si pone come un documento storico che, in


Read more

Emanuele Piccardo. Gli attaccabrighe della Land Art

Michael Heizer Troublemakers in italiano significa attaccabrighe, filibustiere, creatore di guai, in una sola parola “testa di cazzo”. Parto dal titolo perché fin dall’inizio il documentario di James Crump, presentato alla Fondazione Prada, si pone come un documento storico che, in


Read more

Caterina Iaquinta. Biennale 2015: né vincitori né vinti nell’Arena

Olaf Nicolai, Non consumiamo… (to Luigi Nono), fotografia Isabella Balena courtesy Biennale di Venezia “Partecipo a questa Biennale perché è diversa” (1) è la risposta di Robert Sebastian Matta pubblicata nel terzo numero di “Libertà al Cile” (19 ottobre 1974), sul perché


Read more

Caterina Iaquinta. Biennale 2015: né vincitori né vinti nell’Arena

Olaf Nicolai, Non consumiamo… (to Luigi Nono), fotografia Isabella Balena courtesy Biennale di Venezia “Partecipo a questa Biennale perché è diversa” (1) è la risposta di Robert Sebastian Matta pubblicata nel terzo numero di “Libertà al Cile” (19 ottobre 1974), sul perché


Read more

Emanuele Piccardo. Arles 2015: l’America al centro

Stephen Shore, A road trip journal, USA 1973 Arles, cittadina provenzale nota per i soggiorni di Vincent Van Gogh e delle sue gioiose e al contempo drammatiche pitture, ospita dal 1970 i Rencontres de la photographie, quest’anno sotto la curatela


Read more

Emanuele Piccardo. Arles 2015: l’America al centro

Stephen Shore, A road trip journal, USA 1973 Arles, cittadina provenzale nota per i soggiorni di Vincent Van Gogh e delle sue gioiose e al contempo drammatiche pitture, ospita dal 1970 i Rencontres de la photographie, quest’anno sotto la curatela


Read more

Maria Giovanna Mancini. Public art e publicity sulle pagine di «October»

Nel 1976 usciva il primo numero di «October», una rivista statunitense di fondamentale importanza per la costruzione del modello critico e storico-artistico occidentale. Maria Giovanna Mancini nel suo recente testo «October» una rivista militante (Luciano Editore, Napoli, 2014) ne restituisce


Read more

Maria Giovanna Mancini. Public art e publicity sulle pagine di «October»

Nel 1976 usciva il primo numero di «October», una rivista statunitense di fondamentale importanza per la costruzione del modello critico e storico-artistico occidentale. Maria Giovanna Mancini nel suo recente testo «October» una rivista militante (Luciano Editore, Napoli, 2014) ne restituisce


Read more

Caterina Iaquinta. Grand Domestic Revolution

Domestic Workers Netherlands e Matthijs de Bruijne Nel momento in cui Milano si sta per trasformare nell’oasi turistica EXPO 2015 pronta ad accogliere e soddisfare le esigenze dei molti pubblici che a breve vi giungeranno, in cui si continuano a mettere in gioco


Read more

Caterina Iaquinta. Grand Domestic Revolution

Domestic Workers Netherlands e Matthijs de Bruijne Nel momento in cui Milano si sta per trasformare nell’oasi turistica EXPO 2015 pronta ad accogliere e soddisfare le esigenze dei molti pubblici che a breve vi giungeranno, in cui si continuano a mettere in gioco


Read more

Caterina Iaquinta. Medioriente e modernità: Too Early Too late

“Cairo’s people” Hani Rashed, fotografia Emilio Sfriso Nel 1982 Straub-Huillet concludono Trop tôt, trop tard, un film-dittico impostato sulla dicotomia di immagine e parola. Qui la campagna francese (quella bretone) fa da contrappunto alla campagna egiziana (i più di mille


Read more

Caterina Iaquinta. Medioriente e modernità: Too Early Too late

“Cairo’s people” Hani Rashed, fotografia Emilio Sfriso Nel 1982 Straub-Huillet concludono Trop tôt, trop tard, un film-dittico impostato sulla dicotomia di immagine e parola. Qui la campagna francese (quella bretone) fa da contrappunto alla campagna egiziana (i più di mille


Read more